Crea sito

Introduzione

Foto: Tito Sacchi.

World Firefly Day: 4-5 Luglio 2020

Il 4 e 5 luglio sono stati scelti dalla Fireflyers International Network come date per celebrare in tutto il mondo la magia e il fascino delle lucciole come simboli della bellezza della natura e come indicatori dello stato (sempre meno salutare) dell’ambiente in cui viviamo. La salvaguardia delle lucciole e, più in generale, delle specie con le quali condividiamo questo Pianeta vuol dire prendersi cura della casa in cui viviamo: la Terra. Non abbiamo altri luoghi che ci potranno ospitare: “there is no planet B”. La pagina internazionale sul World Firefly Day si può raggiungere al link https://fireflyersinternational.net/world-firefly-day.


Non tutte le Persone amano gli Insetti, ma le lucciole rappresentano di solito un’eccezione. La magia delle loro luci nel buio della notte è una suggestione che rimane ben impressa nella memoria, specialmente se si ha la fortuna di assistere allo spettacolo quando si è ancora bambini. Si tratta però di un’esperienza che non è sempre parte del vissuto delle Persone, dal momento che nelle aree più urbanizzate d’Italia le lucciole sono poco comuni. Nel corso degli ultimi decenni, infatti, questi piccoli animali hanno sofferto l’impatto di fattori come inquinamento luminoso, agricoltura intensiva, urbanizzazione del territorio, utilizzo di insetticidi. Difficile dire se – e in che misura – si stia registrando in tempi recenti un’inversione di tendenza, dal momento che in Italia, a differenza di altre Nazioni (es. Regno Unito, Svizzera…) non esiste a tutt’oggi una rete di rilevazione in grado di monitorare la distribuzione e l’abbondanza di questi insetti.

Foto: Quintino Mita.

In compenso è cresciuta anche in Italia una certa sensibilità ambientale, che – unita al desiderio di entrare in contatto diretto con gli aspetti più coinvolgenti del mondo naturale – ha prodotto negli anni più recenti un vero e proprio fiorire di iniziative rivolte al pubblico e finalizzate a guidare le Persone alla scoperta delle lucciole direttamente negli ambienti dove questi insetti sono visibili. Le “lucciolate” sono ormai numerose e si susseguono di anno in anno con crescente successo. Si tratta di iniziative importanti perché avvicinano il grande pubblico ad organismi che svolgono il ruolo di indicatori ecologici e dunque segnalano a chi abbia la volontà di osservarli, quei cambiamenti che avvengono nell’ambiente in cui viviamo.

In risposta all’interesse che questi animali suscitano è stato ideato questo sito, con l’obiettivo di mettere a disposizione informazioni e immagini a beneficio di chiunque voglia approfondire la conoscenza del mondo delle lucciole che vivono in Italia.

Maschio adulto di Luciola. Foto: Francesco Tomasinelli.
Larva di Lampyris nell’atto della predazione. Foto: Francesco Tomasinelli.